Speriamo di non doverlo ripetere.

10 Lug

La paladina delle case chiuse, così  si potrebbe ribattezzare la signora che sostiene l’equazione blog = casa (inviolabile), e che continua imperterrita a propagandare con fastidiosa pervicacia l’idea che il blogger sia un tiranno assoluto ed antidemocratico per definizione. E che il blog sia una casa privata.

Invece no. Il blog non è una casa privata.

Volendo estremizzare uno potrebbe renderlo tale, creandolo come privato e bloccando tutti i commenti. Ma se così non è, ovvero se il blog è pubblico, allora la gente lo visita. Ed è normale che la gente che lo visita, poiché lasci i commenti abilitati, si senta in diritto di commentare (con la dovuta educazione è ovvio).

Un blog non è una casa privata, dunque. Il  blog è più come un bar.  Un posto pubblico, o semi-tale.

Se nel tuo blog vuoi solo gente che ti dia ragione, che ti incensi o che soffi sul tuo ego per fartelo gonfiare fuori misura, sei libera di farlo. Bannando le persone che ti danno addosso. O semplicemente quelli che non la pensano come te, o che tentano di allargare il discorso guardandosi oltre la punta del naso.

La signora in questione poi pare quasi voler giustificare la vena censoria accampando di poter essere passibile di condanna, se un commentatore insultasse qualcuno dalle pagine del suo blog…

Peccato che sia la prima a definire dei pisciatori i commentatori a lei sgraditi!

Ebbene sì, saremo sempre lieti di pisciare sugli zerbini che ipocritamente augurano un “benvenuto a casa” e pure sui muri esterni di quei palazzi coperti da graffiti che ci parrà opportuno completare con i nostri schizzetti serali (o intendeva dire seriali?)…

Annunci

Una Risposta to “Speriamo di non doverlo ripetere.”

  1. ciccio_riccio luglio 11, 2013 a 12:57 pm #

    Sono stato bannato anche io da quel blog!
    E non ho visto pubblicata la mia risposta finale ai due scambi riportati qui in calce.
    Le avevo scritto:

    “Hai proprio ragione tu! Non sei nessuno…”

    da ciccio_riccio

    – – – — – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

    2 Risposte a “Speriamo di non doverlo ripetere.”

    ciccio_riccio
    10 luglio 2013 a 13:58 #
    Ma non dovevi chiamarlo “Ufficio Reclami miei” questo blog?

    RISPOSTA

    julka75
    10 luglio 2013 a 14:10 #
    Sì, ma la votazione in cui ero unica elettrice ha stabilito che Ufficio Reclami va benissimo, e chi sono io per oppormi al volere del tiranno incontrastato di questo luogo?

    RISPOSTA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: